Il nostro Blog

Benvenuto/a nel blog di Psy+ Onlus!

In questo spazio potrai trovare una serie di articoli redatti dai nostri psicologi sui temi di maggior interesse del mondo della psicologia.
Buona lettura!

Spettatori di un mondo che esalta l’individualità: la società narcisistica

"Quando la ricchezza occupa una posizione più alta della saggezza, quando la notorietà è più ammirata della dignità e quando il successo è più importante del rispetto di sé vuol dire che la cultura stessa sopravvaluta l’immagine e deve essere ritenuta narcisistica”. (Lowen A.)

Il termine narcisismo è entrato oramai a far parte del lessico comune, è diventato un hashtag, fa spesso da cornice a descrizioni di imprese di successo nei vari ambiti della vita quotidiana e sembra quasi un termine brevettato per descrivere il nostro tempo.

Leggi tutto

Migranti e resilienza: l'arte di navigare sui torrenti

Londa Hokusai PsyOnlus Blog

Lo psicoanalista Cyrulnik Boris definisce la resilienza come "l’arte di navigare sui torrenti”, un navigare difficile e impegnativo ma non solitario perché in relazione con l’ambiente esterno.

In psicologia, la resilienza si configura come un processo di mutazione che permette di trasformare le ostilità in occasioni di rinnovamento e di strutturare strade alternative, evitando o annullando quelle diventate impraticabili e nemiche. La resilienza a situazioni avverse dipende dunque da una combinazione, cumulativa e interattiva, di fattori di rischio e fattori protettivi genetici, personali e ambientali.

Leggi tutto

Disturbi alimentari: quando il corpo diventa nemico

I Disturbi Alimentari colpiscono un numero sempre crescente di persone, soprattutto giovani ragazze in età adolescenziale. Sono disturbi che si manifestano nell'area dell'alimentazione e hanno in comune un violento attacco al corpo e ai bisogni di nutrizione e di relazione. Nei casi più gravi si può giungere al ricovero e persino alla morte.

Leggi tutto

I sogni creature della mente: teorie e funzioni dell’esperienza onirica

Fin dall’antichità l’uomo si è interrogato sull’origine e il significato dei sogni, essendone attratto per la sua natura intima e affascinante, ma intimorito per l’alone di mistero in cui è stato sempre avvolto.

Studi antropologici riportano che alcune tribù credevano che durante i sogni l’anima lasciasse il corpo per percorrere il mondo, e che sarebbe tornata solo al risveglio. Per questa ragione era proibito svegliare le persone all’improvviso, perché l’anima poteva essere in un altro luogo. Ancora oggi le tribù Masai del Kenya e i beduini del Nilo usano avvolgersi il capo con un turbante durante il sonno per impedire all’anima di volare via.

Leggi tutto